Assistenza Protesica maggiore: ausili durevoli per assistenza a domicilio, protesi e ortesi personalizzate

L'ASL della provincia di Como fornisce ausili tecnici per l'assistenza a domicilio (letti, carrozzine standard, materassi antidecubito, deambulatori, etc.) protesi e ortesi personalizzate (es. protesi acustiche, oculari, mammarie, etc).

A chi si rivolge

Possono presentare richiesta di assistenza protesica:

  • Invalidi civili, di guerra e per servizio (invalidità superiore ed inteso – 34%).
    I dispositivi dovuti agli invalidi del lavoro sono erogati dall'INAIL con spesa a proprio carico
  • Minori di 18 anni (anche se non riconosciuti invalidi)
  • Ricoverati in una struttura sanitaria accreditata, pubblica o privata, per i quali il medico responsabile dell'unità operativa certifichi la contestuale necessità e urgenza dell'applicazione di una protesi, di un'ortesi o di un ausilio prima della dimissione, per l'attivazione tempestiva o la conduzione del progetto riabilitativo, a fronte di una menomazione grave e permanente. Contestualmente alla fornitura della protesi o dell'ortesi deve essere avviata la procedura per il riconoscimento dell'invalidità.
  • Soggetti con amputazione di arto o che hanno subito interventi demolitori dell'arto, soggetti che hanno subito intervento di mastectomia.

Come accedere

Per usufruire dell'assistenza protesica è necessaria la prescrizione medica:

  • per gli ausili necessari per l'assistenza a domicilio l'interessato, o un suo familiare, deve richiedere la prescrizione al Medico di Famiglia o al Medico Specialista ospedaliero.
  • per gli ausili e protesi personalizzati l'interessato, o un suo familiare, deve richiedere la prescrizione al Medico Specialista ospedaliero.

Gestione dell'ausilio/protesi

Consegna o ritiro

  • Se la prescrizione viene fatta on line:
    gli ausili per l'assistenza a domicilio saranno consegnati, nei giorni seguenti, direttamente dall'ASL nel luogo indicato nella richiesta;
    gli ausili e protesi personalizzati potranno essere richiesti a un fornitore convenzionato con l'ASL, al quale l'assistito si rivolge direttamente (in questo caso dopo alcune settimane è necessario il collaudo, che concluderà il percorso di erogazione).

  • Se la prescrizione viene effettuata in formato cartaceo:
    l'assistito dovrà rivolgersi all'Ufficio Protesi del Distretto di riferimento.

Collaudo

Il collaudo deve essere svolto dal Medico Specialista che ha prescritto l'ausilio o protesi personalizzato.
Si raccomanda di concordare con il Medico Specialista la modalità e la data del collaudo.

Corretto utilizzo

Al momento della prescrizione o della consegna dell'ausilio, l'interessato verrà informato sulle modalità di utilizzo dello stesso.
È importante che l'ausilio in dotazione venga utilizzato in modo corretto, con la massima cura e senza apportare alcuna modifica allo stesso.

Rottura o malfunzionamento

In caso di rottura o mal funzionamento dell'ausilio, l'interessato dovrà rivolgersi all'Ufficio Protesi del Distretto di riferimento per valutare l'eventuale sostituzione o riparazione.

Restituzione

Quando l'ausilio/protesi non serve più, deve essere restituito in perfette condizioni igieniche, contattando l'Ufficio Protesi del proprio Distretto.
Con questa modalità ciascun assistito può contribuire a rispondere ai bisogni di altre persone con le stesse difficoltà.

Scarica

 

Cerca nel sito

ATTENZIONE: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni