Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale - Cittadini italiani NON residenti nel territorio dell'ASL

I cittadini domiciliati temporaneamente in ASL diversa da quella di residenza hanno diritto all’assistenza sanitaria purché la loro permanenza sia superiore ad un periodo di tre mesi e sia dettata da documentati motivi di lavoro, studio o malattia.

Lo stesso diritto vale per i cittadini che abbiano compiuto i 75 anni di età. La scelta del medico di fiducia sarà a tempo determinato, da un minimo di tre mesi ad un massimo di 1 anno, e potrà essere rinnovata alla scadenza, se dovesse persistere la situazione di temporaneità 

Anche ai cittadini in soggiorno occasionale in ASL è garantita l’assistenza medico generica, in via indiretta, mediante il sistema delle visite occasionali, l’interessato, in questo caso, dovrà rivolgersi ad un medico di medicina generale o a un pediatra di libera scelta del posto. 

Al rientro al proprio domicilio l’utente verrà rimborsato dall’ASL di appartenenza dietro presentazione della fattura rilasciata dal sanitario. Il cittadino non residente può, inoltre, usufruire in modo gratuito del servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica).

Documenti necessari

  • autocertificazione di domicilio con la motivazione della permanenza temporanea; 
  • codice fiscale; 
  • tessera sanitaria dell’ASL di residenza

Dove rivolgersi

L’iscrizione avviene negli Uffici Scelta e Revoca ubicati nelle sedi distrettuali:

Cerca nel sito

ATTENZIONE: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni