Profilassi viaggiatori internazionali

profilassi viaggiatori internazionaliPresso gli Ambulatori di Profilassi internazionale, Medicina dei viaggi e delle migrazioni, attraverso un colloquio con il medico, è possibile ricevere informazioni circa i rischi connessi con il viaggio, i comportamenti per evitare di contrarre malattie infettive, la profilassi con farmaci e vaccini consigliati (che potranno essere effettuati all'occasione, e per le quali verrà rilasciata idonea certificazione internazionale) in relazione alla meta, al tempo di permanenza ed alla tipologia del viaggio.

  • Scarica il Vademecum del viaggiatore internazionale (pdf) per maggiori informazioni sulle regole comportamentali da osservare durante il viaggio; la farmacia da viaggio; i consigli per le gestanti e le donne in età fertile; i consigli e informazioni in ambito pediatrico; lo schema di assunzione della chemioprofilassi anti-malarica nell’adulto.
  • Scarica il Manuale di profilassi internazionale per i lavoratori (pdf) per consigli e informazioni più specificamente rivolte al lavoratore che viaggia.

A chi si rivolge

Agli Ambulatori di Profilassi internazionale, Medicina dei viaggi e delle migrazioni del Distretto di competenza possono rivolgersi tutti coloro che intendono effettuare un viaggio all'estero per qualsiasi motivo: turismo, studio, lavoro, visita a familiari, ecc.

Come accedere

L'accesso agli ambulatori avviene su appuntamento, da fissare telefonicamente, preferibilmente almeno 30 giorni prima della partenza.

Costo

Le prestazioni relative alla consulenza, alla somministrazione e al costo dei vaccini sono soggette al pagamento dei diritti sanitari, come da tariffario aziendale, mediante bollettino di C/C postale intestato ad ASL Provincia di Como n.11846227.

È prevista l'erogazione gratuita per:

  1. le vaccinazioni già indicate nel calendario regionale (D.G.R. n.VIII/1587 e successivi aggiornamenti), per tutti gli utenti
  2. la vaccinazione anti-epatite A per i minori, viste le ricadute dei casi da importazione in termini di sanità pubblica
  3. la vaccinazione anti-febbre gialla per i viaggiatori che si recano nei Paesi in cui è richiesta obbligatoriamente (vedasi Elenco dei Paesi con obbligo di vaccinazione anti-febbre gialla MPS.PVI 12)
  4. la consulenza e la somministrazione dei vaccini, per coloro che si recano all'estero per motivi di carattere umanitario (progetti di sviluppo e cooperazione, operazioni di soccorso): costoro sono tenuti, pertanto, soltanto al pagamento del costo del vaccino (*)
  5. la sola consulenza per gli extra-comunitari che ritornano nei Paesi d'origine (*)
  6. tutte le prestazioni e i vaccini per coloro che si recano all'estero per le adozioni internazionali (*)

(*) Per i viaggiatori di cui ai punti 4), 5) e 6) la gratuità della prestazione è garantita previa dichiarazione o autocertificazione attestante il motivo del viaggio 

Per i soggetti che si recano all'estero per motivi di lavoro, gli oneri relativi alle prestazioni erogate (counselling e vaccinazioni) sono a totale carico del datore di lavoro. 
In tali casi la profilassi vaccinale rientra negli obblighi di tutela previsti dal D.Lgs.626/94 e, dunque, dovranno essere considerate le vaccinazioni in relazione alle condizioni epidemiologiche del Paese visitato, valutando altresì che la durata e le modalità di soggiorno sono differenti da quelle a scopo turistico. Ai sensi del D.Lgs. 626/94, i lavoratori devono essere informati circa vantaggi ed inconvenienti sia della vaccinazione che della non vaccinazione; questa non deve comportare oneri finanziari per il lavoratore ed è accettata su base volontaria.

Dove Rivolgersi

Sedi e Orari degli Ambulatori di Profilassi internazionale, Medicina dei viaggi e delle migrazioni

Per informazioni e prenotazioni

Cerca nel sito

ATTENZIONE: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni